aaaaaa

mercoledi 15 settembre

mercoledi ore 20.30

nel cortile

IL FESTIVAL SI PRESENTA

Apertura Festival, interverranno Luca Ornago, sindaco di Villasanta, Adele Fagnani, assessora alla cultura, Lorena Ferrari, presidentessa de La Casa dei Popoli.

Intervento di Giovanni Veronesi, regista e Presidente della giuria della Festa del Cinema di Mare.

mercoledi ore 21.00

nel cortile

SPETTACOLO DI MUSICA E PAROLE

Il Trio Sormani Tamburrini Biella nella performance musicale TERRAVISTA ! Avvisi ai naviganti.

Racconti e musiche per parlare di noi umani guardati dall’esterno. Dal mare, appunto. 

MOSTRA

sala mostre

ON A GAGNE’

Apertura della mostra fotografica di Francesco Bellina.

Il 28 agosto 2019, nelle prime ore dell’alba, a 70 miglia da Misurata, l’organizzazione “Mediterranea” – grazie alla sua nave Mare Jonio – ha salvato 98 naufraghi di cui 22 bambini sotto i 10 anni, 6 minori non accompagnati e 8 donne incinte. La mostra ne documenta il salvataggio..

MOSTRA

sala mostre

/USTICA/ ISOLA, STRAGE

Apertura della mostra fotografica di Jacob Balzani Lööv

Il lavoro di Balzani Lööv cerca di decostruire il racconto di Ustica come luogo della strage, una narrazione che ha oscurato l’identità di quella terra e dei suoi abitanti. Cercando di riassegnare all’isola la sua immagine originaria l’autore la fotografa nel presente e ripercorre la storia della sua immagine pubblica, da isola dei pirati a nuova mecca del turismo. 

MOSTRA

fuori festival

IL MARE IN CENTRO

Apertura della mostra diffusa sul territorio tra i negozi di Villasanta

Il Circolo Amici dell’Arte con i suoi pittori e fotografi ha accettato la sfida di mettere per immagini il tema scelto per questa edizione: Dove inizia la fine del mare? esponendo le sue opere negli esercizi commerciali diffusi sul territorio villasantese.

mercoledi ore 21.30

nel cortile

ISOLATI A STROMBOLI

Il mare, la gente, l’inverno e… il vulcano

Presentazione del film alla presenza dell’autore Luca Noris. Un film documentario che racconta il mare, la gente, l’inverno e il vulcano, quest’ultimo, attraverso la voce di Salvo Piparo. Le tradizioni, i suoni, l’arte e le abitudini del luogo collegate al rispetto, l’amore e il profondo senso di appartenenza della gente. Storie incrociate equivalenti ad emozioni, arricchite dalle gesta, dalle voci e dai racconti di chi, l’isola, la vive come un sogno ad occhi aperti, avvolti dalla quiete dell’inverno e dai rumori autentici derivanti dalla forza del vulcano e del mare dolcemente ammaliati dalla sinfonia del vento.


giovedi 16 settembre

giovedi ore 15.30

in fronte a Villa Camperio

SE “I PESCI” RIUSCISSERO A PARLARE

LABORATORIO espressivo per ragazzi

Il laboratorio prevede la progettazione e la costruzione, insieme a Patrizia Bestetti e Luciano Calcinati, di una grande creatura del mare: la balena. Essa ci parla attraverso i partecipanti che raccolgono la sua voce e ne trascrivono i messaggi lasciandoli poi galleggiare su un grande mare verticale.

giovedi ore 18.30

nel cortile

ARTICO NERO

Matteo Meschiari presenta il suo libro Artico Nero – La lunga notte dei popoli dei ghiacci dialogando con Mohamed Abd El Aziz

L’Antropocene è radicato nel presente ma ha innescato scenari futuri. Dal grande centro geografico e culturale dell’occidente è difficile notarlo, ma ci sono zone periferiche in cui il domani è già attivo. Ad esempio l’area artica: geopolitica, collasso sociale, erosione delle coste, rifugiati climatici, clonazione di specie estinte, virus ibernati, ecofortezze e progetti di landforming. Più si sale a nord e più il nostro domani diventa intelleggibile.

giovedi dalle 18.30

area ristoro

APERITIVO NORDICO

gli aperitivi a tema del Festival

giovedi ore 21.00

nel cortile

CARTOGRAFIA DELLE TERRE LIQUIDE

Christian Elia, reporter e direttore di Q Code Magazine, accompagnato da Fausta Riva, raccontano il mare come esperienza di passaggio, storie di confine e di speranza raccolte in anni di reportage.

giovedi ore 22.30

cortile

I CORTI DEL FESTIVAL

Il mare nel cinema

PROIEZIONE di “U Scantu” di Daniele Suraci, finalista alla Festa del Cinema di Mare di Castiglione della Pescaia, in collaborazione con il cineteatro Astrolabio di Villasanta e lo Spazio Alfieri di Firenze.


venerdi 17 settembre

venerdi ore 14.30

sala congressi

GEOGRAFIE PER LA SCUOLA

Insegnare il mare in Brianza

Corso di formazione per docenti di ogni ordine e grado promosso in collaborazione con Associazione Italiana Insegnanti di Geografia. Thomas Gilardi , Università degli Studi di Milano, guiderà i docenti alla scoperta delle geografie del mare.


venerdi ore 18.00

nel cortile

NELLA PANCIA DELLA BALENA

Spettacolo Teatrale della Associazione Amici della Speranza guidata da Valerio Bongiorno.

Prendendo spunto da Dante uscimmo a riveder le stelle.


venerdi ore 18.30

nel giardino

VIAGGIO ALL’EDEN

Da Milano a Kathmandu

Emanuele Giordana, viaggiatore di lungo corso, per passione e per lavoro, intervistato da Claudio Ripamonti, ritorna sulla rotta degli anni Settanta per Kathmandu, il Grande Viaggio in India fatto da ragazzo e ripercorso poi come giornalista a otto lustri di distanza. Un sogno che portò migliaia di giovani a Kabul, Benares, Goa, fino ai templi della valle di Kathmandu. 

Un grande esercizio di memoria e il confronto con le trasformazioni di quei paesi.

venerdi dalle 18.30

area ristoro

APERITIVO ORIENTALE

gli aperitivi a tema del Festival

venerdi ore 21.00

nel giardino

IL FUTURO E’ SCRITTO NEL MARE

Franco Borgogno, è stato l’unico italiano della spedizione scientifica del 2016 che ha percorso il passaggio a Nord Ovest per studiare l’impatto ambientale della plastica nei mari e negli oceani del mondo. Fra paesaggi e colori mutevoli e meravigliosi il giornalista, accompagnato da Tino Mantarro, ci offre una preziosa testimonianza diretta della gravità e delle devastanti conseguenze sul pianeta e sulla nostra salute dell’inquinamento da plastica. Accanto al grido d’allarme però ci propone una carrellata di progetti e idee innovative che hanno coinvolto migliaia di persone nel mondo, quella delle Nazioni Unite che ha lanciato, per il periodo 2021-2030, la Decade delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile

venerdi ore 22.30

cortile

I CORTI DEL FESTIVAL

Il Mare nel Cinema

PROIEZIONE de “La Grande Onda” di Francesco Tortorella, finalista alla Festa del Cinema di Mare di Castiglione della Pescaia, in collaborazione con il cineteatro Astrolabio di Villasanta e lo Spazio Alfieri di Firenze.


sabato 18 settembre

sabato ore 10.30

nel giardino

I CAMPERIO DALL’ALTRA PARTE DEL MONDO

Visita guidata al Fondo Camperio

Valeria Bassani, esperta del Fondo Camperio ci accompagna nel viaggio compiuto nel 1901 da Filippo Camperio in Australia e Nuova Zelanda attraverso il suo diario giornaliero, i suoi  schizzi, e i suoi disegni e le immagini raccolte.


sabato ore 12.00

nel cortile

PASSA LA NAVE MIA

Piccole perle di musica e poesia sul mare

Kalim Kim, Luca Pricone Interpretano alcune arie famose ispirate al mare e al tema che i grandi spazi sanno evocare. La musica e i suoni possono caratterizzare il contesto, tanto che suoni e melodie diventano talora la grammatica capace di segnare gli spazi geografici.

sabato dalle 12.00

area ristoro

APERITIVO ALLA SCALA

gli aperitivi a tema del Festival

sabato ore 15.00

nel giardino

MARE E TERRA

Il Mare che si mangia la terra \ On Earth

Marco IntroiniEmanuele Piccardo e Alessandro Cimmino, fotografi d’architettura e paesaggio, raccontano come e perché è nato un progetto fotografico sul tema dell’erosione delle coste italiane.

sabato ore 15.30

nel cortile

ONDA SU ONDA GIOCHIAMO A FARE IL MARE

LABORATORIO creativo per bambine e bambini curato da Pandora

Le onde del mare non hanno confini, lambiscono i continenti e li uniscono. 


sabato ore 16.30

nel giardino

FINE DEL MEDITERRANEO, FINE DELL’EUROPA ?

Conferenza di Federico Leonardi , docente di filosofia e saggista.

Leonardi in questo intervento si interrogherà sulle radici geografiche d’Europa, provando a cambiare punto di vista e aggiungendo nuove considerazioni frutto dei suoi recenti studi sui rapporti tra Europa e Asia.

Si può sciogliere il nesso tra Mediterraneo ed Europa? I confini dell’Europa, resa Occidente dalla costa orientale del Mediterraneo, sono incerti perché dipendono da un mare.


sabato ore 17.30

nel cortile

/USTICA/

Cora Ranci autrice del libro Ustica. Una ricostruzione storica” (Laterza, 2020) e Jacob Balzani Lööv, autore della mostra /ustica/isola, strage, in un dialogo intorno al legame che si è improvvisamente formato tra una piccolissima isola del Tirreno e una delle più grandi stragi avvenute nella Repubblica Italiana.


sabato ore 18.00

nel giardino

OCEANI E MARI TRA SCRITTURE LETTERARIE E ANALISI GEOGRAFICHE

Conferenza di Dino Gavinelli , professore ordinario di geografia presso l’Università degli Studi di Milano.

La geografia ci può aiutare a comprendere la complessità del mondo, anche attraverso l’analisi delle rappresentazioni artistiche. Nel suo intervento Dino Gavinelli analizzerà, attraverso una serie di esempi, il fertile rapporto che lega letteratura e geografia.

sabato dalle 18.30

area ristoro

APERITIVO LIGURE

gli aperitivi a tema del Festival

sabato ore 19.30

nel cortile

SAIL IN

Uno spettacolo di poesia e musica dei Mitilanti, un inimitabile collettivo di poesia performativa, in maglie a righe, approdato al Festival delle Geografie  direttamente dal golfo di Spezia che, come recitano loro: “è ancora un golfo per poeti”.

Il mare e le imbarcazioni faranno da sfondo a uno spettacolo in cui si racconta il profondo rapporto tra le persone e la distesa d’acqua e  i nodi che legano il mare al nostro vissuto.


sabato ore 21.00

nel cortile

A CASA LORO

Giulio Cavalli, giornalista e attore, dialoga con Matteo Ghislotti, docente.

A casa loro” è il testo di uno spettacolo teatrale di Giulio Cavalli basato sui reportage di Nello Scavo tra le coste libiche e quelle italiane. Attraverso alcune storie personali raccontate all’interno dello spettacolo rifletteremo sulle immagini ambivalenti che accompagnano oggi il Mediterraneo.

Un viaggio senza ritorno, come lo sono molti di quelli che da quelle case partono. Case che non ci sono più, a volte, case deprivate di ogni risorsa, case inquinate, case raggiunte e avviluppate dal deserto. Case bombardate da armi prodotte da noi, e vendute a casa loro.

sabato ore 22.30

nel cortile

I CORTI DEL FESTIVAL

Il Mare nel Cinema

PROIEZIONE di “Come a Micono” di Alessandro Porzio, vincitore del Premio “M. Mancini” alla Festa del Cinema di Mare di Castiglione della Pescaia, in collaborazione con il cineteatro Astrolabio di Villasanta e lo Spazio Alfieri di Firenze.


domenica 19 settembre

ppppp

domenica ore 10.00

nel cortile

LAMBRO VIA D’ACQUA ORA E ALLORA

Visita guidata da Matteo Barattieri

L’itinerario si svolge attraverso il Parco di Monza, con partenza da Villa Camperio e sarà della durata di un paio di ore.

Una escursione tra memoria e ipotesi di riqualificazione di una via d’acqua con una storia antica.


domenica dalle ore 10.00

nel cortile

VILLE APERTE – VISITA GUIDATE AL FONDO CAMPERIO

Evento nell’ambito dell’iniziativa VILLE APERTE

domenica ore 11.00

nel giardino

IMPARIAMO I NODI DAI MARINAI

LABORATORIO della Nave di Carta per i ragazzi dagli 8 ai 12 anni

Un bravo marinaio si riconosce anche dall’abilità nel fare i nodi.  Infatti, a bordo di un’imbarcazione ci sono tantissime cime, cioè corde. Ci sono cime per le vele, cime e cavi per l’ormeggio, e molte altre. Per usare bene le cime bisogna imparare a fare i nodi. In occasione del Festival della Geografia l’equipaggio della Nave di Carta scende a terra per svelare ai più piccoli i segreti dell’arte marinaresca.

domenica dalle 12.00

area ristoro

APERITIVO GENTILE

gli aperitivi a tema del Festival

domenica ore 15.30

nel giardino

CAMMINARE SUL MARE

Incontro con  Liliana Balduin di Trekking Italia.

Liliana, dialogando con Tullia Ascari, ci racconterà, in conversazione con il pubblico, le sue numerose esperienze di camminatrice costiera. Cercheremo con lei di capire l’atmosfera peculiare dei percorsi che si snodano lungo il mare, nell’area mediterranea o lungo l’oceano, sempre sospesi tra terra e mare, tra la nostalgia liquida del primo e la certezza solida della seconda.

Accompagnata da alcune tra le tante immagini che ha raccolto in questi anni,  ci condurrà fin sui promontori estremi, dove la terra finisce e l’infinito resta l’unica scelta..


domenica ore 15.30

nel cortile

SE MI AMI NON MORIRE

Se Mi Ami Non Morire è un videogioco per dispositivi mobili basato su una vera storia di migrazione. Ricostruisce il viaggio della giovane Nour dalla città di Homs in Siria fino all’Europa.

Sarà possibile sperimentare in prima persona una esperienza di migrazione e discutere insieme al termine dell’esperienza alla presenza in collegamento dell’autore Florent Mauri, moderato da Michele Di Paola.

Penotarsi online a questo link


domenica ore 17.00

nel cortile

L’ARCHIVIO DELL’ODIO

Dialogo video fotografico sotto forma di performance audio visiva

tra Fausta Riva, geografa di formazione specializzata in fotografia al cfp Bauer e Andrea Daidone Fotografo e documentarista.

Colloquio alimentato tra il 2020 e il 2021 in corrispondenza tra l’isola di Lampedusa e la Brianza. È la notte del 6 giugno 2020. Lampedusa brucia dalla finestra. Il dialogo inizia quella notte, poco prima di mezzanotte. I vecchi barconi con cui i migranti sono arrivati a Lampedusa sono in fiamme.


domenica ore 17.00

nel giardino

SCRIVERE SULL’ACQUA

Geofilosofia e geopolitica del Mediterraneo

Relatore Claudio Fontana.

Il Mediterraneo è stato per secoli la radice di civiltà per popoli e culture molto diversi tra loro. Che ne è oggi di quella radice? Che ruolo riveste oggi il “mare tra le terre” dal punto di vista culturale e politico?


domenica ore 18.30

nel giardino

WATER GRABBING

Le guerre nascoste per l’acqua nel XXI secolo.

Un viaggio intorno al globo molto documentato, appassionato e appassionante, per conoscere un problema che riguarda milioni di persone, soprattutto gli ultimi. La geopolitica e l’economia iniziano a fare i conti con l’acqua, anzi, con la sua mancanza. Qui si comprendono il dove, il come e il perché di una questione che ci tocca tutti. Non solo quando abbiamo sete.  Emanuele Bompan, giornalista ambientale e geografo. Si occupa di economia circolare, cambiamenti climatici, innovazione, energia, mobilità sostenibile, green-economy. Nell’evento sarà accompagnato da Jacopo Zurlo, ricercatore del Touring Club Italiano


domenica ore 19.00

nel cortile

LA CASA DEI PESCI

Storia di Paolo il Pescatore

Ilaria De Bernardis, giornalista dialoga con Paolo Fanciulli in collegamento dal porto di Talamone sul tema della pesca sostenibile e della pesca illegale, e sul modo in cui l’arte, muovendo emozioni e passioni, può contribuire alla difesa della natura marina.

domenica ore 19.00

area ristoro

APERITIVO MEDITERRANEO

gli aperitivi a tema del Festival

domenica ore 19.00

nel cortile

SOLOSAX

Spettacolo Musicale di Giuseppe Boron

Solo sax è il progetto artistico di cui sono protagonisti esclusivamente Giuseppe Boron e il suo Sax soprano curvo, che uniti alle basi da lui composte creano atmosfere piacevoli ,calde e avvolgenti, adatte a essere un dolce accompagnamento


PROMOTORI

CON IL CONTRIBUTO

CON LA COLLABORAZIONE

CON IL PATROCINIO

MEDIA PARTNER